Designer Giacomo Moor per Acerbis.

Ghostwriter gioca a nascondersi nel living, con un volume monolitico discreto ed elegante in legno laccato lucido, e ama sorprendere da aperto rivelando uno spazio multifunzionale per l’home office impreziosito dalle calde tonalità del legno di Eucalipto in contrasto materico con la finitura dell’esterno. Con un unico gesto il sistema di apertura Dual-Flap® apre la grande anta frontale trasformandola in un pratico piano scrittoio e simultaneamente una parte del top si solleva per facilitare l’accesso al vano interno del mobile, organizzato con scansie porta carte e cassettino porta penne. Completano l’allestimento le pratiche prese di alimentazione (2 USB e 2 Shuko) celate nel fondo del vano interno ed una fascia luminosa a led con accensione a sfioro perfettamente integrata nello spessore del top, che trova, una volta aperto il mobile, la corretta angolazione per illuminare lo spazio di lavoro.

 

Pin It on Pinterest

Share This